Home Bologna Serie A: Torino-Bologna 2-3, colpo salvezza dei felsinei

Serie A: Torino-Bologna 2-3, colpo salvezza dei felsinei

Il Bologna dell'ex granata Mihajlovic sbanca Torino e accarezza la zona salvezza, almeno per una notte (scavalcato l'Empoli, adesso terz'ultimo, che domani se la vedrà con il Frosinone in un autentico scontro salvezza da mors tua vita mea).

Prima frazione di gioco a dir poco scoppiettante con il Torino che passa in vantaggio dopo 6' con un'autorete di Pulgar. Il Bologna dimostra di essere, però, sul pezzo e di credere fermamente alla salvezza e al 29' raggiugne il pareggio. Poli, da poco entrato in campo al posto dell'infortunato Dzemaili, di testa batte Sirigu, raccogliendo un perfetto traversone di Palacio.
Passano appena quattro minuti e il Bologna opera il sorpasso. Dal corner Meite colpisce il pallone con un braccio, interviene il Var che richiama Mariani il quale assegna il panalty. Dagli undici metri Pulgar non fallisce e sigla l'1-2.

Nella ripresa la prima vera occasione da rete la confezionza il Torino. Dalla distanza ci prova Rincon, ma Skorupski è attento.
Poco dopo il Bologna va in gol con Sansone, ma c'è ancora una volta l'intervento del Var che annulla la rete dei rossoblu per fuorigioco. Ma i felsinesi la terza rete la mettono a segno al 19' con una zampata di Orsolini che riceve palla da Palacio e trafigge Sirigu.
Al 25' Belotti, controlla benissimo un difficile pallone, ma poi trova sulla sua strada Skorupski.
Il Bologna gestisce con intelligenza il match, resta in dieci per l'espulsione di Lyanco nei minuti finali e il Toro ne approfitta, complice anche una clamorosa incertezza del portiere bolognese che non trattiene un colpo di testa di Izzo.
Dopo un ampio recupero (resterà in dieci anche il Torino per il rosso ad Aina) finisce con i rossoblu in festa, s'interrompe qui, invece, la striscia di risultati positivi del Torino.

L'ex di turno Sinisa Mihajlovic si gode i tre punti. Questo il suo pensiero ai microfoni di Dazn.
"L'abbiamo preparata bene. I ragazzi hanno sofferto nel secondo tempo ma c'era da aspettarselo. Abbiamo fatto tre gol e abbiamo giocato bene. Non era facile anche perché eravamo andati sotto, avevamo trovato il 3 a 1 ma ci è stato annullato per una spalla. Siamo stati bravi alla fine a tenere duro, al termine di una grande prestazione. Mi dispiace per i miei ex ragazzi e i tifosi del Toro, ma i granata hanno tutto per arrivare in Europa. Sono felice, però, per i nostri tifosi e per i miei ragazzi. Adesso dobbiamo pensare positivo. Crediamo in quello che facciamo e possiamo uscirne. I ragazzi si applicano sempre, abbiamo cambiato modo di giocare, ora siamo in fiducia e si è visto anche oggi nella fase offensiva. Dobbiamo migliorare in alcune cose, ma per come gioca la squadra credo che meriti la salvezza. Ci godiamo questa sosta e poi si riparte con il Sassuolo in casa. Dobbiamo vincerla perché altrimenti questo successo non avrebbe lo stesso valore".

Contento, a fine gara, l'attaccante felsineo Palacio.
"Abbiamo vinto in un campo difficile contro una quadra forte. Stiamo giocando bene e non dobbiamo mollare. Sono stanto, faccio un po' di fatica ma do tutto per il Bologna. Ancora non abbiamo fatto niente ma siamo sulla buona strada".

Così il tecnico del Toro, Walter Mazzarri.
"Oggi doveva andare così su, ogni errore lo abbiamo pagato. Loro hanno ottimizzato ogni azione, il loro portiere ha fatto parate importanti. Insomma, era scritto via. Di errori ne abbiamo commessi e proveremo a correggerli. A livello difensivo è vero non siamo stati gli stessi, ma ci può stare. Dispiace ma pazienza".

STATS

campo
cronaca