Il nostro “tour” alla scoperta dei gironi di qualificazione ad Euro 2020 si conclude con la nostra nazionale.

L’Italia è stata sorteggiata nel raggruppamento J, composto da sei squadre. L’urna è stata benevola con la nazionale azzurra, tuttavia non bisogna sottovalutare gli avversari come fatto nel recente passato. Il girone di qualificazione rappresenta la base sulla quale Roberto Mancini dovrà non solo raggiungere l’obiettivo finale, ma anche ricostruire una nazionale forte e riaccendere l’entusiasmo dei tifosi.

Come detto l’Italia parte con i favori dei pronostici e con un nuovo corso all’insegna dei giovani e della grande qualità che proviene anche dalla nostra Under 21. Da Chiellini e Bonucci, Mancini ha deciso di puntare fin da subito anche su Barella, Zaniolo, Chiesa e Bernardeschi. Un gradino sotto l’Italia troviamo la Bosnia di Dzeko e Pjanic, per citare due esponenti della nostra Serie A. La nazionale balcanica è la candidata più autorevole nella sfida agli azzurri. 

Dietro i bosniaci ci sono Finlandia e Grecia. La nazionale del nord sarà la prima avversaria e l’Italia avrà il compito di rispondere subito presente contro una nazionale di livello decisamente inferiore. La Grecia, nonostante le ottime individualità, non è riuscita a ricostruire un progetto valido negli ultimi anni. Infine Armenia e Liechtensteinsono le squadre meno attrezzate del girone ma potrebbero risultare decisive gli scontri contro di loro anche in termini di differenza reti.

Il programma della prima giornata del Girone J.

Bosnia – Armenia

Italia – Finlandia

Liechtenstein – Grecia

Statistiche