C'è delusione per la sconfitta, ma l'Atalanta recrimina parecchio per la mancata concessione di un penalty per un fallo in piena area di Bastos.
Così l'allenatore nerazzurro Gian Piero Gasperini ai microfoni di RaiSport.
"E' un peccato, queste finali sono così. Nel secondo tempo stavamo anche meglio, poi abbiamo perso la partita su un episodio di calcio d'angolo. La Lazio è una squadra forte. Nel secondo tempo pensavamo di poter cambiare la partita e ci stavamo riuscendo. Ora superiamo questa delusione, anche se noi ne usciamo bene da questa competizione visto che siamo giunti fino a questa finale di Roma. Ora passiamo questa 'nottata' e dopo pensiamo al campionato".
Sull'episodio del tocco di mano di Bastos in area.
"E' molto grave. Dal campo non me ne ero accorto. Ma visto in tv è inaccettabile. Qui doveva intervenire il Var. E' una stagione che parliamo di questi episodi e poi succedono queste cose. Si accetta la sconfitta sportivamente, la Lazio è un'ottima squadra, è stata una gara equilibrata, ma questo non è un episodio sano. Non mi ero reso conto dalla panchina di tutto questo, me l'avevano detto i giocatori, ma pensavo fosse uno di quei falli di mano che vediamo di solito, involontari. Questo rientra in una casistica molto chiara. E' una cosa gravissima. E' inaccettabile".
In aggiornamento.