E' un day after dal sapore dolcissimo per la Lazio che ieri sera, all'Olimpico, ha avuto la meglio sull'Atalanta conquistando la settima Coppa Italia della sua storia davanti al pubblico di casa.

Grazie all'affermazione sulla Dea, infatti, i biancocelesti acquisiscono il pass per la prossima Europa League, qualificandosi direttamente per i gironi e, di fatto, tirandosi fuori dalla lotta al sesto posto in campionato. Immobile e compagni, inoltre, si sono guadagnati la sfida alla Juventus per la Supercoppa. 

Gongola, dunque, il patron della Lazio, Claudio Lotito che ha portato nelle casse laziali circa 10 milioni di euro oltre a quelli che arriveranno dal raggiungimento dell'Europa League. Un pieno di entusiasmo e di positività, insomma, per una squadra che, in campionato, occupa attualmente l'ottava posizione e che, causa qualche passaggio a vuoto di troppo, stava rischiando di rimanere fuori dalle competizioni internazionali.

A fine gara è scattata la festa in città per il successo. Anche Virginia Raggi, sindaco di Roma e simpatizzante laziale, ha assistito al match esultando per il raggiungimento dell'obiettivo.

Unico neo della serata romana riguarda gli scontri fra alcuni sostenitori biancocelesti e le forze dell'ordine che si sono verificati prima del fischio iniziale. Due agenti sono rimasti feriti, in fiamme 3 auto dei vigili e 5 arresti: il triste bilancio di un assurdo pre-gara all'esterno dello stadio. Follie, che non vorremmo mai raccontare.
 

stats