La Serie C volge al termine ed ha le sue 4 finaliste che si giocheranno l’accesso alla Serie B. Quattro squadre per 2 posti e saranno due sfide sentitissime.

Il Trapani conquista la finale nel derby tutto siciliano con il Catania grazie all’1-1 in casa dopo il 2-2 del “Massimino”. I padroni di casa passano in vantaggio al 26′ con Taugordeau. Nella secondo tempo il Catania si risveglia dopo il cartellino rosso ad Esposito che lascia gli etnei in dieci e pareggiano con Curiale al 70’. Nonostante i rossoblu spingano fino alla fine con il Trapani in affanno il risultato non cambia e i giocatori del Catania si innervosiscono nel finale terminando la partita in 8 per le espulsioni di Biagianti e Calapai. Il pareggio sorride al Trapani per conquistare la finale.

Nell’altra semifinale la rivelazione Imolese ribalta parzialmente il risultato contro il Piacenza ma non basta per la qualificazione per la sconfitta ad Imola per 2-0. Al “Garilli” la gara inizia in modo scoppiettante con gli ospiti che passano in vantaggio al 12′ con Rossetti a cui segue il pareggio piacentino al 15′ con Ferrari. L’Imolese cerca l’impresa e trova il vantaggio nel finale con il gol su rigore di Giovinco e con il Piacenza che resta in 10 per l’espulsione di Bertoncini. Lo sforzo degli ospiti non basta perchè la partita si conclude sul 2-1 e permette agli emiliani di raggiungere il Trapani in finale.
Andata a Piacenza e ritorno a Trapani.

Dall’altro lato del tabellone la Triestina conquista la finale grazie al 2-0 in casa contro la FeralpiSalò dopo l’1-1 dell’andata. Le reti di Costantino al 16′ su rigore e il raddoppio all’85’ di Granoche.
Gli alabardati in finale troveranno il Pisa che batte 1-0 l’Arezzo con la rete di Izzillo all’87’ che basta per confermare la vittoria per 3-2 ad Arezzo. La squadra di D’Angelo fa una gara di contenimento che viene premiata con il gol sul finale e la qualificazione in finale.
Andata a Pisa e ritorno a Trieste.