E’ iniziata ufficialmente la nuova avventura di Commisso alla Fiorentina.

Dopo aver completato tutti i passaggi legali e burocratici, il neo presidente è rientrato negli Stati Uniti. Tuttavia prosegue a gonfie vele il lavoro per programmare al meglio la prossima stagione. Mentre si attende un colloquio con Chiesa ed il suo entourage per provare a trattenerlo, si inizia a strutturare anche il resto dell’organigramma societario.

In primo luogo il ruolo di allenatore sarà ancora affidato a Vincenzo Montella. Il tecnico è apprezzato dalla nuova società e la sua conferma sarà sancita ufficialmente nel prossimo incontro che si svolgerà a New York. Lo stesso arrivo di Daniele Pradè come direttore sportivo è un altro indizio che porta a questa conferma che sembra ormai scontata a meno di clamorosi cambiamenti.

La grande novità, però, riguarda un gradito ritorno che potrebbe riaccendere la scintilla nei tifosi. Non è più un calciatore, ma il suo ricordo è ancora vivo negli occhi di tutti i fiorentini: Commisso vorrebbe accogliere a Firenze Gabriel Omar Batistuta. Per il Re Leone sarebbe pronto un ruolo come “uomo immagine” della società ed un lavoro a livello tecnico con Antognoni.

Statistiche