La sua evidente somiglianza con l'asso argentino del Barcellona, Leo Messi, lo avrebbe spinto a "truffare" tante ragazze con il solo scopo di ottenere incontri sessuali.

L'iraniano Reza Parastesh è stato denunciato dalle autorità competenti per aver sedotto, come riportano i media argentini, ben 23 ragazze.
Lo stratagemma era molto semplice. Si fingeva Lionel Messi e, senza porsi scrupoli, approfittava sessualmente delle donne convinte di aver intrattenuto una relazione, seppur fugace, con l'attaccante del Barcellona.

Ma il "Messi iraninao", attraverso Instagram smentisce la notizia riportata dai media e appare anche abbastanza infastidito.
«Se la notizia fosse stata vera – dice Reza Parastesh – sarei già in prigione, credetemi. Adesso farò di tutto per combattere attraverso vie legali chi infanga il mio nome».