Nell’ultima gara del sabato sera di Serie A, a San Siro l’Inter supera di misura l’Udinese, rimasta orfana di De Paul dal 35′ del primo tempo per un espulsione molto ingenua. 

A sancire la vittoria nerazzurra è ancora una volta Sensi, che con un colpo di testa (non propriamente la specialità della casa) su assist al bacio di Godin regala i tre punti a Conte il primo posto in solitaria, aspettando che il Torino giochi contro il Lecce. 

Pur non concretizzando al meglio le occasioni create, gli uomini del mister salentino danno continuità ai risultati positivi di queste prime battute, acquisendo sempre più consapevoezza dei propri mezzi. 

Bene Godin alla prima da titolare al Meazza, e una crescita costante per Stefano Sensi, che si sta rivelando la pedina chiave per il gioco nerazzurro, e se diventa decisivo anche in zona offensiva allora l’Inter ha in casa un vero gioiello. L’Udinese non demerita in inferiorità numerica, ma fatica a macinare gioco, a causa di una netta superiorità anche a livello qualitativo dei padroni di casa. 

campo
cronaca