Un’amichevole di lusso che, comunque, di amichevole ha ben poco. A Dortmund si ritrovano di fronte Germania e Argentina che di match da sogno ne hanno giocati tanti. Dalla finale del Mondiale in Brasile nel 2014 a quella di Italia 90 e, in entrambi i casi, a spuntarla furono i tedeschi.

Stasera, invece, è terminata in parità, per la sesta volta nella storia delle due nazionali. Germania avanti dopo appena 15 minuti con un gol di Gnabry, abile a vincere un rimpallo e a beffare Marchesin. Non passano neanche dieci minuti che la formazione di casa raddoppia con Havertz bravo in spaccata a tramutare in rete un cross di Gnabry.
La reazione dell’Albiceleste porta la firma di di De Paul che timbra il palo, co un gran tiro dalla lunga distanza, a Ter Stegen battuto. Primo tempo che termina con il doppio vantaggio strameritato da parte dell’undici di Low.

Nella ripresa la Germania va vicina al tris con Emre Can per poi subire il gol di Alario (subentrato a Dybala) di testa al 21′. Gli ospiti ci credono e ancora Alario al 33′ sfiorano il pari che, comunque, arriva a minuti dalla fine con Ocampos. Una seconda parte di match giocata con maggior piglio dai sudamericani che non ci stavano a perdere.

campo
cronaca