Una convocazione a sorpresa.

La pausa delle nazionali in Serie A ci regala una bella storia di calcio. Un sogno coronato per Riccardo Gagliolo, di mestiere difensore del Parma classe 1990. E’ arrivata la sua prima convocazione in nazionale, ma non con gli azzurri di Mancini bensì con la Svezia. Nato in Italia, il difensore ha il doppio passaporto per le origini della madre Eva e, grazie a questo, il ct Andersson l’ha scelto per la doppia sfida contro Spagna e Malta.

Una scelta improvvisa ma che la nazionale svedese meditava da tempo grazie alla duttilità di Gagliolo capace di giocare sia da terzino sinistro che da centrale. Solo dieci anni fa giocava in Eccellenza in Liguria, oggi è titolare in Serie A e si appresta ad esordire ad alti livelli con la nazionale svedese. 

Le sue prime parole dopo gli allenamenti con i nuovi compagni:” Sono in Nazionale grazie a mamma Eva. E ne sono orgoglioso. la Svezia è formato da un gruppo di qualità. Centrale o sulla sinistra? Decide il ct, non ci sono problemi.”

Statistiche