L’ottava di campionato ha segnato il ritorno sulla panchina per mister Ranieri che con la sua Sampdoria trova il pari contro una Roma rimaneggiata. Il Cagliari continua a fare risultato e il gol di Nainggolan porta i rossoblu al quinto posto in classifica. Il Torino continua i suoi alti e bassi e viene sconfitto dalla rete di Okaka che regala un’importantissima vittoria all’Udinese.

Tra Sampdoria e Roma va in scena una partita molto fisica, con poca tecnica e  pochissimi tiri in porta. La causa per i giallorossi si può individuare in una rosa già abbastanza rimaneggiata a cui si aggiungono nel primo tempo gli infortuni di Cristante e Kalinic. I blucerchiati ritrovano Quagliarella in campo con il turbante anche se non al meglio. E’ stata l’occasione per rivedere Ranieri in panchina al debutto quest’anno. L’allenatore romano nel giorno del suo 68′ compleanno riesce a portare a casa un punto prezioso contro la sua Roma. In una partita dura i giallorossi restano anche in 10 per il doppio giallo di Kluivert e così nel nel finale Bonazzoli sfiora il gol negato solo da un ottimo intervento di Lopez.

Anche la partita tra Udinese e Torino non è scintillante ma sicuramente più vivace di quella del Ferraris. Mazzarri decide di mettere Verdi a supporto di Belotti, mentre Luca Gotti, vice dello squalificato Tudor, si affida ad Okaka per cercare di aumentare le reti del peggior attacco di tutti i migliori campionati europei. I friulani più attivi cercano più volte la porta in particolare con Jajalo che però non riesce a concretizzare e così al 42′ ci pensa proprio Okaka a trovare la rete che decide il match. Sul cross di Sema si fionda Mandragora che fa da torre ad Okaka che di testa trova il gol vittoria. A nulla serve l’ingresso in campo di Zaza che non cambia il peso dell’attacco granata con un Belotti in giornata no.

Al Sardegna Arena il Cagliari vince ed ottiene il sesto risultato utile consecutivo posizionandosi nella parte alta della classifica. La SPAL prova ad impensierire il rossoblu ma non riesce ad essere incisiva e così il Cagliari ne approfitta e all’11’ passa in vantaggio con Radja Nainggolan colpisce la palla di controbalzo dopo la punizione di Cigarini. Il tiro di collo pieno finisce alle spalle di Berisha che nulla può. Nel secondo tempo partita più dura con i gialli che fioccano e con i rossoblu che spingono per trovare il raddoppio che arriva al 22′ con Faragò che approfitta di un errore di Floccari e segna al suo rientro in campo dal 20 aprile. La SPAL deve sicuramente fare di più per abbandonare la penultima posizione in classifica. Il Cagliari per il momento può sognare soprattutto con un Nainggolan sempre più leader!

Udinese-Torino
Cagliari-Spal
Sampdoria-Roma