Primo storico punto per l'Atalanta in Champions League. I nerazzurri lo conquistano a San Siro contro il Manchester City interrompendo contro la squadra di Guardiola la serie di sconfitte consecutive.

E c'è anche tanto rammarico in casa orobica per non aver saputo sfruttare gli ultimi dieci minuti in superiorità numerica e con Walker in porta dopo l'espulsione di Bravo – per fallo da ultimo uomo su Ilicic lanciato a rete – a sua volta subentrato a Ederson.
Il City trova subito il vantaggio dopo appena 7 minuti con il solito Sterling ben servito di tacco da Gabriel Jesus. Gli ospiti avrebbe anche la grande chance di raddoppiare proprio con Gabriel Jesus che, al 43', fallisce un calcio di rigore. Atalanta vicina al pareggio con Hateboer e Ilicic, ma il City si rende più volte pericolosa dalle parti di Gollini.
Nella ripresa il pari dell'Atalanta arriva al 4' con un colpo di testa ben indirizzato di Pasalic su assist di Gomez. Djimsiti va vivino al raddoppio per l'Atalanta, poi la grande occasione con Ilicic che viene atterrato al limete e l'espulsione di Bravo, ma i ragazzi di Gasperini non riusciranno a spuntarla. Finisce 1 a 1.
 

campo
cronaca