Anche il calcio in Russia dice stop. Si è tenuta stamani a Mosca, nell’Ufficio di presidenza del Comitato esecutivo della RFU, l’assemblea che ha ratificato la decisione che blocca il calcio anche in Russia.
“A causa della minaccia della diffusione dell’infezione da coronavirus in Russia (2019-nCoV), sospende dal 17 marzo 2020 al 10 aprile 2020, inclusivamente, tutti gli eventi sportivi calcistici organizzati sotto gli auspici della RFU, comprese le competizioni organizzate / condotte dalle leghe, federazioni calcistiche regionali e loro associazioni”.

Questo il testo del comunicato che sancisce l’interruzione al calcio giocato sino al 10 aprile. Nell’ultimo week-end si era giocato regolarmente seppur con alcune modifiche, adesso, invece, lo stop.