La giornata di ieri ha segnato un lieve rialzo del titolo della Juventus nel primo giorno fuori dall’indice Ftse Mib.

Titolo che ha chiuso a 0,75 centesimi per azione, di contro a 0,71 del giorno precedente. Negli ultimi tre mesi il titolo dei bianconeri era sceso in maniera inesorabile, perdendo il 47%, un segno meno che arriva al 50% se si tiene conto dell’ultimo anno.

I prossimi mesi saranno, quasi sicuramente, complicati e molto difficili per la Juventus. Le perdite sono evidenti e l’effetto coronavirus potrebbe diventare devastante. Oggi la valutazione in Borsa della Juventus è di circa 950 milioni, mentre nei primi mesi del 2019 aveva toccato il miliardo e mezzo di euro.
Il boom dell’effetto CR7 ha esaurito il suo corso. Adesso c’è da fare i conti con il pericolosissimo virus che miete vite umane a ripetizione. La Juventus ha completato il periodo di quarantena, restano ancora sotto meticolosa osservazione i tre calciatori (Rugani, Dybala e Matuidi) trovati positivi al Covid-19.