Un nuovo imprevisto potrebbe mettere a repentaglio la ripartenza della stagione in Germania. Infatti sono risultati positivi al Covid-19 due calciatori della Dinamo Dresda, club della seconda serie tedesca, dopo il terzo ciclo di tamponi. 

Gli atleti sono ambedue asintomatici, ma l’intera squadra dovrà osservare il periodo di quarantena della durata di 14 giorni. Questo significa che la gara prevista per il 17 maggio contro l’Hannover non verrà disputata. 

L’isolamento forzato di due settimane per tutto il gruppo, che implica anche l’impossibilità di allenarsi, costringe la Dinamo a saltare anche i tre incontri successivi a quello del 17 maggio. In merito alla vicenda ha parlato il ds del club Minge: “Siamo in contatto con le autorità sanitarie per coordinarci in merito alle prossime fasi. Non potremo allenarci e partecipare alle competizioni per 14 giorni”.

La lega calcio nazionale è stata informata del fatto e domani deciderà se rimandare o meno la ripresa del campionato. Ovviamente a forte rischio c’è anche la ripartenza della Bundesliga, soprattutto se si dovesse verificare un caso simile anche nella massima divisione.