Serie B, finale playoff: il Venezia è in Serie A

Allo stadio Pier Luigi Penzo, va in scena la finale di ritorno dei playoff di serie B, i Veneziani pareggiano 1-1 col Cittadella. Grazie alla vittoria in trasferta, centrano la promozione in massima serie dopo 19 anni.

L’allenatore Paolo Zanetti alla terza stagione su una panchina professionistica, riesce nell’impresa e di portare il Venezia di nuovo in serie A. Il mister dei lagunari ha sostituito Dionisi che la scorsa stagione è arrivato all’undicesimo posto, quindi Paolo Zanetti aveva il compito di migliore la classifica della passata stagione.

Il Cittadella comincia subito forte, visto il risultato dell’andata la squadra di Venturato ha l’obbligo di vincere con due reti di scarto. Sfiora il vantaggio ad inizio partita il Cittadella con un colpo di testa di Tsadjout. I lagunari, dall’altra parte, non non stanno a guardare e vanno vicini al gol in due occasioni. Aramu e Forte sono pericolosi, ma Kastrati è bravo a bloccare in entrambi i casi. Al 26′, però il Cittadella passa in vantaggio, Iori con un preciso passaggio in profondità serve Proia, bravo con l’esterno ad anticipare sia Molinaro che Maenpaa dopo il buco di Ceccaroni. Dieci minuti dopo la partita si scalda, nel giro di pochi secondi, Mazzocchi rimedia due cartellini gialli e lascia il Venezia in dieci. La squadra padovana capisce che è il momento giusto per calare il bis, con Tsadjout che colpisce nuovamente di testa sfiorando il palo alla sinistra di Maenpaa, bravo poi a bloccare il diagonale destro di Ghiringhelli.

Nella ripresa il copione non cambia, è il Cittadella a far la partita e la squadra di Paolo Zanetti tiene duro. Al 52′ Branca sfiora con il sinistro l’incrocio dei pali ma Maenpaa riesce a metter in calcio d’angolo. Una serie di cambi per Paolo Zanetti a metà ripresa tra cui Boccalon, che si rivela azzeccato. Nel recupero, con il Cittadella riversato in avanti a caccia del raddoppio, l’ex Pordenone e Salernitana insacca con un delicato tocco sotto, firmando l’1-1 proprio al 93′.

Al triplice fischio è festa grande per i lagunari che 19 anni dopo ritornano in serie A

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin