Coppa Italia: il Verona stende il Catanzaro

Coppa Italia, Verona: buona la prima per Di Francesco. Catanzaro steso 3 a 0

Buona la prima per Di Francesco alla prima uscita stagionale. Nei trentaduesimi di finale di Coppa Italia il Verona ha vita facile contro il Catanzaro, steso con un perentorio 3 a 0. Qualificazione centrata ai sedicesimi, dove i gialloblù affronteranno l’Empoli. L’ex allenatore di Roma e Cagliari ha raccolto ottime risposte dai suoi, chiamati a ripetersi sabato prossimo all’esordio in campionato. L’avversario sarà il Sassuolo, squadra di caratura superiore al modesto collettivo calabrese. Per il tecnico scaligero si tratterà di un match dal forte coinvolgimento emotivo, avendo scritto pagine di storia importanti sulla panchina neroverde.

La cronaca dell’incontro

La Coppa Italia è un torneo spesso trascurato dalle squadre medio-piccole della Serie A, ma il Verona parte con l’intenzione di andare il più avanti possibile. Nell’undici di partenza non si riconoscono volti nuovi, bensì elementi che erano già parte dei meccanismi di Juric. Tra i pali c’è Pandur, mentre in avanti Kalinic riveste il ruolo di unico terminale offensivo, supportato dalla coppia Barak-Zaccagni. Dopo pochi istanti, i padroni di casa sfiorano il vantaggio con lo stesso Zaccagni, ma la palla finisce di poco a lato. Intorno alla metà della prima frazione, però, il goal arriva: da corner Gunter stacca perfettamente e di testa infila il portiere avversario. Il raddoppio non si fa attendere. Cancellieri semina il panico tra i difensori calabresi e con un traversone teso procura l’autorete di Fazio.

C’è ancora tempo per il tris. Questa volta è Lazovic a mettere la firma, con un calcio di punizione magistrale dal limite. Nella ripresa il Verona potrebbe dilagare con Cancellieri, ma il giovane talento (grande protagonista della promozione in Primavera 1) sbatte contro Branduani. Gli ospiti si portano per la prima volta nei pressi dell’area veronese. Verna ha suoi piedi la palla per accorciare le distanza, ma spara altissimo sopra la traversa. Gli uomini di Di Francesco avrebbero la possibilità di aumentare il divario, ma i tentativi non vanno a buon fine. Si conclude così, quindi, il primo match ufficiale dell’Hellas, che ha onorato al meglio il ritorno dei propri tifosi sugli spalti del Bentegodi.

Il commento di Di Francesco nel post-partita

Può ritenersi sicuramente soddisfatto Eusebio Di Francesco, che ha bagnato il debutto alla guida del Verona con una prestazione convincente. Queste le sue parole al termine dell’incontro: “Ero emozionato a tal punto che ho dovuto prendere un malox prima dell’inizio della partita. Dico seriamente. Ci tenevo tanto a debuttare bene al Bentegodi, perchè c’era voglia da parte di tutti di fare bene e sono contento del gioco che ha proposto la squadra, non solo in fase offensiva, ma anche in quella di non possesso. Grazie ai tifosi per il supporto, li aspetto ancora più numerosi contro il Sassuolo”.

Poi prosegue: “Dobbiamo migliorare nella gestione dei momenti della gara. Abbiamo attaccato con troppi uomini in certi frangenti, senza avere le giuste coperture preventive. Questo non può accadere, perché quando si alzerà il livello potremmo pagare a caro prezzo questo atteggiamento. Adesso ci prendiamo un giorno di riposo, poi da lunedì inizieremo a pensare al Sassuolo”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin