Mediterranean Futsal Cup 2021, la Sicilia a Sanremo tra sport e cultura

L’11 settembre 2021 è una data destinata ad entrare nella storia del calcio siciliano. Con la partecipazione della Sicilia Football Association alla Mediterranean Futsal Cup 2021, infatti, per la prima volta la neonata Nazionale Siciliana scenderà in campo a difendere i colori della bandiera del Vespro in una competizione ufficiale CONIFA No Limits.

Nella suggestiva cornice di Sanremo, la Mediterranean Futsal Cup 2021 darà alla Nazionale Siciliana la possibilità di giocarsi il primo trofeo internazionale ad appena pochi mesi dal suo ingresso nella confederazione delle nazionali di calcio esterne al circuito FIFA. Il torneo, inoltre, consentirà alla Sicilia F.A. di accumulare i primi punti nel ranking CONIFA, propedeutici alla partecipazione alle future competizioni, compresa la più attesa, la Coppa del Mondo di calcio maschile a 11.

Co-organizzato da Calci: Comunità Resilienti, progetto socio-culturale ideato dal Direttore Globale di CONIFA No Limits Francesco Zema, il torneo di Sanremo sarà accompagnato da una mostra dedicata al connubio tra calcio e argomenti di grande impatto collettivo come l’identità dei popoli e la solidarietà sociale. Per la Sicilia Football Association sarà la prima occasione per portare fuori dall’isola il proprio messaggio di riscatto culturale, facendo conoscere agli appassionati di calcio sanremesi alcuni elementi fondamentali dell’identità storica del popolo siciliano.

Dalle maglie ispirate alle fasi fondamentali della storia del Regno di Sicilia all’inno “Suoni la tromba” tratto da “I Puritani” di Vincenzo Bellini, la Nazionale Siciliana si presenterà al mondo non solo come squadra di futsal, ma come progetto di rinascita identitaria capace di fare rete con enti culturali ed imprese fortemente legate al territorio, al fine di risvegliare l’interesse per un’immagine della Sicilia che vada oltre quella più nota e stereotipata.

Strutturata in due gironi a cui seguiranno le finali, la Mediterranean Futsal Cup 2021 vedrà scendere in campo, oltre alla Sicilia, le selezioni CONIFA di Contea di Nizza, Sardegna ed Elba più le due rappresentative del Principato di Seborga e della Terra Brigasca.

Nella prima fase del torneo la Sicilia, inserita nel Girone A, affronterà la quotata Contea di Nizza ed il Principato di Seborga. La selezione nizzarda, costituita nel 2013, vanta la vittoria della Coppa del Mondo CONIFA di calcio a 11 maschile nel 2014 e rappresenta un territorio dall’identità storica e linguistica assai marcata, contraddistinta da un legame plurisecolare con il Piemonte e la Liguria. La selezione di Seborga difenderà i colori del piccolo principato comunale sito in provincia di Imperia, consentendo alla tanto speciale vicenda della comunità seborghina un’occasione in più di visibilità internazionale.

Nel Girone B si sfideranno invece le selezioni CONIFA di Sardegna ed Isola d’Elba insieme alla Terra Brigasca. La Nazionale Sarda, associata a CONIFA dal 2018, è controllata dalla FINS (Federatzione Isport Natzionale Sardu), fondata nel 2012. Al suo attivo ha anche un’amichevole con la storica nazionale della Corsica ed è stata la prima selezione CONIFA a salutare pubblicamente la nascita della Nazionale Siciliana, con la quale è forte la sinergia ideale e culturale.

A completare il tabellone la selezione dell’Isola d’Elba, che ha aderito a CONIFA nel 2020 e che a Sanremo esordirà ufficialmente sul campo da gioco, e la rappresentativa della Terra Brigasca, area etno-linguistica delle Alpi Marittime a cavallo tra l’estremo lembo sud-orientale della Francia e le province italiane di Cuneo ed Imperia.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin