la virtus pareggia contro la triestina e rimanda l'appuntamento con la prima vittoria

Serie C, Virtus Verona: pari senza emozioni con la Triestina e la maledizione della vittoria prosegue

Nell’ottavo turno del Girone A di Serie C la Virtus Verona impatta contro la Triestina, non andando oltre il pareggio a reti bianche. Sotto gli occhi esperti di Dino Baggio, ospite d’onore in tribuna al Gavagnin, la squadra di Fresco è costretta a rinviare nuovamente l’appuntamento con la prima vittoria stagionale, ma riscatta parzialmente la sconfitta della scorsa settimana. Il prossimo impegno è in programma domenica 17 ottobre alle ore 17.30 sul campo della Giana Erminio.

La cronaca dell’incontro

Per invertire la rotta, Fresco rimanda in campo dal primo minuto Arma a fare coppia con Pittarello in attacco, supportati da Danti. In difesa debutto per i giovanissimi Mazzolo e Munaretti a causa delle molte assenze. Fin dalle battute iniziali il pallino del gioco è nelle mani degli ospiti, anche se i ritmi sono piuttosto blandi, con le due squadre propense più a studiarsi che ad affondare il colpo. Tuttavia, i ragazzi di Bucchi si rendono pericolosi dalle parti di Giacomel, ma i tentativi non vanno a buon fine.

Se la prima frazione non ha regalato grandi folate di spettacolo, il secondo tempo segue quell’andamento. Dopo una serie di sostituzioni effettuate da ambo le parti, la partita si gioca soprattutto in mezzo al campo con frequenti scontri e pochissimi sussulti. I padroni di casa contengono bene le timide incursioni degli alabardati e alla fine dei conti il punteggio conclusivo non poteva che essere uno scialbo 0-0. L’unica nota lieta per la compagine rossoblù riguarda il primo clean-sheet del campionato.

Le parole di Fresco nel post-partita

Al termine della gara il tecnico Fresco guarda il bicchiere mezzo pieno: “Si tratta comunque di un punto importante contro un avversario tosto, forte e con una rosa di giocatori forti. Le nostre sconfitte sono state sempre fortuite, deve arrivare questa famosa vittoria, ma mi è piaciuto l’atteggiamento della squadra. Munaretti alla prima esperienza? Alla fine avevamo quattro giovani su cinque in difesa, tutti millennials, siamo stati bravi. La prossima con la Giana vogliamo vincerla per fare quel salto in classifica che ci permetterebbe di guardare avanti con maggiore autostima”.

Il tabellino della gara

VIRTUS VERONA (4-3-1-2): Giacomel, Mazzolo (1’st Zugaro), Cella, Munaretti (41’st Metlika), Daffara, Danieli, Arma (28’st Marchi), Danti (36’st Pinto), Pittarello, Lonardi, Tronchin (1’st Zarpellon). All. Fresco

TRIESTINA (4-3-3): Martinez, Capela, Lopez (11’st Rapisarda), De Luca, Ligi, Iotti, Crimi, Giorno (28’st Paulinho), Iacovoni (1’st Litteri), Negro, Galazzi. All. Bucchi

Arbitro: Scarpa di Collegno

Il risultato finale della gara tra Virtus Verona e Triestina.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin