serie a: il verona batte l'empoli nel recupero

Serie A, Verona: Empoli abbattuto nel recupero, ora i gialloblù sognano in grande

Nel posticipo del tredicesimo turno di Serie A, un Verona mai domo agguanta il quinto successo in stagione, battendo di misura l’Empoli in pieno recupero. La compagine guidata da Tudor sblocca la gara con il colpo di testa di Barak, poi viene raggiunta dal pari di Romagnoli, ma quasi allo scadere Tameze, con la complicità di una deviazione, regala altri tre punti ai suoi. Ora, gli scaligeri possono sognare in grande. Grazie ai 19 punti fin qui conquistati e ai 27 centri messi a segno (terzo attacco più prolifico del torneo), l’Hellas si trova a sole due lunghezze dal sesto posto occupato dalla Lazio, che significa Europa. Sabato prossimo, alle ore 15.00, la squadra gialloblù sarà di scena al Ferraris di Genova contro gli “amici” della Sampdoria.

La cronaca dell’incontro

Tudor non fa eccezioni e in avanti conferma il tridente che ha fatto impazzire qualsiasi difesa avversaria fino a questo momento. Pertanto, Barak e Caprari alle spalle di Simeone. Il match non tarda a decollare e le due formazioni alzano il ritmo fin dalle battute iniziali. Sono gli ospiti a rendersi più pericolosi e nel giro di qualche minuto spaventano non poco Montipò. Prima Henderson stampa sull’incrocio dei pali un missile di destro dalla distanza, poi Pinamonti spreca da ottima posizione una chance ghiottissima. Queste occasioni fungono da monito per i padroni di casa, che a ridosso del duplice fischio sfiora il vantaggio con Gunter, il quale, servito da Caprari, non impatta bene la palla e fallisce una buona opportunità.

Nella ripresa la partita si sblocca immediatamente. Lazovic sfugge sulla fascia laterale, vede con la coda dell’occhio l’inserimento di Barak, che di testa infila Vicario per l’1 a 0 gialloblù. All’ora di gioco Caprari va vicino al raddoppio con una conclusione sul secondo palo, ma Vicario si distende e prolunga in calcio d’angolo. Qualche istante più tardi si registra il pareggio dell’Empoli. Dopo un traversone di Stulac, Pinamonti fa da sponda in mezzo all’area piccola, Gunter liscia clamorosamente davanti alla propria porta e sulla linea Romagnoli insacca. Galvanizzati dal pari, gli azzurri tentano il sorpasso con una grande giocata individuale di Bajrami, che Montipò disinnesca con un intervento provvidenziale. Il portiere ex Benevento si rivela nuovamente decisivo alcuni minuti dopo quando nega la gioia del goal ancora al centrocampista albanese. Il Verona soffre, ma regge e in pieno recupero, complice una deviazione, Tameze fulmina l’estremo difensore empolese per il definitivo 2 a 1.

Le parole di Tudor nel post-partita

Quinta vittoria stagionale e l’ennesima risposta di un collettivo che segue un’unica direzione. Tudor può coccolarsi i suoi ragazzi: “Il Verona ha vinto con le sue forze, con le sue doti: con carattere, la preparazione fisica, la qualità dei singoli. È stata una bella partita, nonostante non ci siano state molte occasioni. Me l’aspettavo così, e alla fine abbiamo meritato perché abbiamo creato di più. Ora andiamo avanti partita dopo partita. Dove vogliamo arrivare? Non voglio sbilanciarmi, i ragazzi stanno facendo bene, ma l’obiettivo resta la salvezza”.

“Gestione delle sostituzioni? Durante la gara sentivo che non servivano sostituzioni – prosegue il tecnico croato – poi nel finale ho fatto un po’ di confusione: volevo togliere i giocatori più bassi e mettere quelli più alti. Mi sono anche arrabbiato con Mazzola e Bocchetti, ma ho sbagliato io. Tameze? Sta giocando bene, è un ragazzo umile che ha voglia e ha capacità fisiche che gli permettono di arrivare a fine partita ancora in grado di inserirsi e di segnare. Siamo contenti di averlo e spero che continui così”.

Il tabellino della gara

Hellas Verona (3-4-2-1): Montipò; Dawidowicz, Günter, Ceccherini; Faraoni, Tameze (95′ Sutalo), Veloso, Casale (46′ Lazovic, 97′ Magnani); Barak, Caprari; Simeone (95′ Hongla). Allenatore: Tudor

Empoli (4-3-1-2): Vicario; Fiamozzi, Romagnoli, Luperto, Marchizza; Haas (75′ Asllani), Stulac (75′ Bandinelli), Henderson (57′ Ricci); Di Francesco (84′ Ismajli); Pinamonti, Mancuso (57′ Bajrami). Allenatore: Andreazzoli

Arbitro: Gariglio

Marcatori: 49′ Barak, 67′ Romagnoli, 90+1′ Tameze

Credit Foto: HellasVerona/OfficialTwitter

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin