La nazionale Italiana dopo lo splendido exploit contro la Lituania sbatte contro il muro polacco perdendo 94-78 e rimanda l’accesso anticipato ai Mondiali cinesi.

Qualificazione comunque più cha a portata di mano con una vittoria nelle prossime due gare di febbraio contro Ungheria e Lituania anche se la differenza canestri potrebbe fare la differenza in caso di arrivo a pari punti e la Polonia in tal senso ha fatto il massimo.

Gli azzurri affrontano la partita con una strana debolezza difensiva. I polacchi sempre avanti nel punteggio con uno straordinario Slaughter che fornisce assist a ripetizione dando la possibilità ai compagni di andare spesso a canestro.

L’Italia tenta più volte di rientrare in partita in particolare con una serie di triple che in alcuni frangenti la fanno avvicinare agli avversari, ma la Polonia riesce sempre a resistere e a riportare il vantaggio in doppia cifra.

La strada per la Cina adesso è un po’ più ardua, ma la formazione di Sacchetti ha tutte le carte in regola per staccare il biglietto a patto che non ripeta la prestazione contro i polacchi.

 

Tabellino
Polonia – Italia 94-78 (31-18, 21-23, 21-24, 21-13)

Polonia: Slaughter 10, Waczynski 14, Ponitka 18, Cel 1, Lampe 22; Gruszecki 3, Hrycaniuk 2, Kolenda ne, Koszarek 9, Nowakowski ne, Sokolowski 15, Sulima ne. All.: Taylor.

Italia: Vitali 2, Aradori 13, Tonut 6, Polonara 0 , Burns 10; Abass 13, Biligha 4, B. Sacchetti 6, Cinciarini 6, Filloy 9, Gentile 10, Fontecchio ne. All.: R. Sacchetti.