Nel lunch match della 23^ giornata di Serie A Bologna e Genoa si spartiscono la posta in palio.

Il gol del vantaggio del Bologna porta la firma di Mattia Destro, a quasi un anno esatto dalla sua ultima marcatura realizzata proprio contro il Genoa nel febbraio dello scorso anno. La marcatura arriva al 16′, Poli lancia centralmente per Destro di testa, anticipa Radu e mette la palla in rete.

A ristabilire gli equilibri, dopo un paio di avvisaglie di pareggio con pericolose incursioni di Sanabria, al 33′ è il danese Lukas Lerager con un preciso colpo di testa cross da calcio d’angolo di Lazovic.

Nel secondo tempo il bolognese Edera testa i riflessi di Radu, ma è il Genoa ad avere le occasioni migliori con Radovanovic dalla distanza e Veloso. Nel finale di partita è Danilo a sfiorare il colpaccio per i rossoblu con due occasioni da palla inattiva, fermate dalla traversa traversa e da un intervento miracoloso di Radu.

Il pareggio consente alla squadra Prandelli di mantenersi distanza di sicurezza (+7) sul terzultimo posto occupato proprio dal Bologna. Gli emiliani danno continuità alla vittoria esterna sull’inter e agganciano l’Empoli.

Di seguito le dichiarazioni degli allenatori.

Sinisa Mihajlovic:

Sulla Partita: “Sono deluso per il risultato, siamo partiti molto bene poi purtroppo abbiamo avuto un po’ di paura di vincere, ci siamo abbassati e abbiamo preso gol su palla inattiva. Nel secondo tempo è stata un’altra partita, abbiamo creato tanto e avremmo meritato di vincerla. L’importante è che i ragazzi capiscano la differenza fra quei 15-20 minuti in cui abbiamo avuto timore e invece quelli dove abbiamo fatto quello che dovevamo. Se avessimo vinto, nessuno avrebbe detto nulla. Anche il pubblico ha apprezzato l’impegno, sono arrivati gli applausi nonostante il pareggio. La strada è lunga, se continuiamo con prestazioni come quella di oggi allora le possibilità di salvarci ci sono eccome. Ho fatto capire ai ragazzi che il rischio va preso e che si gioca per vincere sempre.
Su Destro: “Mi è piaciuto il suo atteggiamento di queste due settimane, gli ho fatto capire che se si allena come voglio io l’occasione gli arriva. Santander non è partito dall’inizio perché il primo allenamento lo ha sostenuto venerdì”.

 

Cesare Prandelli:

Sulla Partita: “È stata una partita in cui ci sono stati molti momenti diversi, abbiamo pareggiato, poi è chiaro che giocando contro questo Bologna puoi trovare delle difficoltà. Abbiamo lottato, sofferto e portato a casa un punto importante. Abbiamo dato continuità, il nostro motto in questo momento è “continuità e risultati”. Sicuramente dobbiamo giocare meglio, la scorsa settimana sono arrivati tre giocatori nuovi.”.
Su Kouamé: “Il futuro è suo. Deve avere solo più convinzione nei propri mezzi”.
Sulle 400 panchine: “Mi sono tolto tutto quello che ho fatto in carriera e vorrei farne altrettante”.

 

detailed info

line up