La Juventus espugna in Mapei Stadium battendo il Sassuolo 3-0 in una vittoria più sofferta di quanto non faccia supporre il risultato finale.
Sassuolo Juventus
Juventus Twitter Official

La partita inizia subito con ritmi alti per merito del Sassuolo, che pressa in maniera asfissiante e impedisce alla squadra di Allegri di costruire gioco. Nei primissimi minuti solo grazie ad un intervento di Szczesny su Djuricic la Juve resta a galla, dopo un pasticcio di Rugani.
Al 23′ arriva il vantaggio bianconero con Khedira che respinge in rete la corta respinta di Consigli su tiro di Cristiano Ronaldo.

Nella ripresa, dopo un clamoroso errore a porta vuota di Berardi che avrebbe potuto cambiare le sorti dell’incontro, è la Juventus a raddopiare con Ronaldo di testa su corner calciato da Pjanic.
La festa bianconera si completa col gol di Emre Can, in campo da meno di 10 secondi, su assist del solito CR7.

Le parole di Massimiliano Allegri
Allegri
Juventus Twitter Official

Sulla partita:  “Loro cercano di stanarti, fanno molto possesso palla indietro cercando le mezzali. Abbiamo iniziato con un errore, Szczesny è stato straordinario evitando il rigore. Dopo un quarto d’ora abbiamo giocato e loro hanno via via perso le linee di passaggio”.

Su Khedira e Dybala: “Non è complicato che possano giocare assiema, oggi la squadra ha creato molto. Dybala è entrato bene come Bentancur ed Emre Can. Giocheranno insieme, serve la disponibilità di tutti. Il giocatore tra le linee dava fastidio al Sassuolo. Dybala e Bernardeschi hanno fatto bene”.

Sulla squadra tipo: “Ma dipende dove giochi. Se trovi squadre chiuse serve allargare, o viceversa. Oggi ho cambiato per dare un assetto più equilibrato e uno in più a centrocampo. Dybala, assieme a Bonucci, è quello che ha giocato di più. È entrato bene, dispiace e lo capisco ma la panchina carica e ti da cattiveria. Khedria ha segnato e creato occasioni, è un professore negli inserimenti. Bentancur sotto quest’aspetto deve migliorare. Oggi su una sponda di Mandzukic si doveva inserire. I centrocampisti devono andare dai quattro ai sei gol”.

Sul partner ideale di Ronaldo: “E’ questione di caratteristiche. Cristiano gioca esterno e davanti, è più punta. Serve chi riempa l’area e dia fisicità. A Bergamo mi sono arrabbiato perchè davamo sempre palla al povero Matuidi, che era l’unico che andava avanti. Cristiano ha giocato anni con Benzema, non son matti. Dybala ha bisogno di Mandzukic, idem Ronaldo: è questione di caratteristiche. Vicino a Pjanic serve un Matuidi che rincorre”.