Il Milan non parteciperà alla prossima Europa League.

Nonostante il risultato del campo, il Tas si è pronunciato escludendo la società rossonera per violazione del Fair Play finanziario. Ai gironi andrà la Roma mentre il Torino affronterà i preliminari di qualificazione.

Nel comunicato ufficiale si legge: “Il Milan è escluso dalla partecipazione alle competizioni UEFA per club per la stagione 2019/2020 come conseguenza della violazione degli obblighi di pareggio del FFP durante i periodi di monitoraggio 2015/2016/2017 e 2016/2017/2018”. Si chiude così la questione tra Milan ed Uefa: adesso la società rossonera potrà sanare i conti e strutturarsi in maniera più forte. In una nota ufficiale il Milan dichiara: “C’è profonda amarezza ma era l’unica via. Sanzioni per la gestione precedente”. Gli errori del passato hanno avuto un peso notevole sul futuro. 

Il presidente Paolo Scaroni ha dichiarato: “Non siamo noi i responsabili delle infrazioni, ci spiace non partecipare alla prossima Europa League. Capiamo anche che dovevamo mettere fine a questa vicenda, ci siamo rassegnati. Ci sarebbe piaciuto giocare l’Europa League ma ci piace anche toglierci di dosso questo fardello”. Soddisfazione è stata espressa dalla Uefa per aver concluso la vicenda. 

Statistiche